• Mobile: +39 339 2399768
  • Via Cadorna 2 -65020 Villa Oliveti Rosciano (PE)

La missione dell'Associazione è creare occasioni di crescita socioculturale, rivolte in particolare all'infanzia e all'adolescenza, in un contesto territoriale rurale in cui altrimenti sarebbero completamente assenti. Ad animarci è la ferma convinzione che queste attività artistiche e culturali siano il presupposto per la crescita del benessere di tutta la comunità, oltre a costituire una risorsa per il territorio. Gli operatori dell'Associazione (volontari e figure professionali come musicoterapeuti, educatori, pedagogisti, maestri d'arte, artisti, psicologi, mediatori sociali) contribuiscono a sensibilizzare la comunità sul valore della cultura intesa come strumento formativo, educativo e di intervento sociale, ma si impegnano anche a eliminare la distanza sociale determinata dall'abitare in una zona periferica, altrimenti lasciata ai margini della politica socioculturale del territorio

L'Associazione di volontariato ASC - Arte Suoni Colori nasce nel luglio 2003 in una zona interna della provincia di Pescara (Villa Oliveti di Rosciano), allo scopo di coinvolgere il territorio e tutti i suoi cittadini (da 0 a 99 anni!) in un percorso di crescita socioculturale. L'Associazione si pone l'obiettivo di divulgare e promuovere i linguaggi dell'arte attraverso l'organizzazione di eventi culturali, convegni a tema socioeducativo, attività formative per operatori socioculturali ed educatori, e attività ludico-educative a favore di bambini e ragazzi dai 3 ai 15 anni. Il riconoscimento per tali impegni non ha tardato ad arrivare: nel dicembre 2003 e ancora a novembre 2004 l'Associazione è stata invitata, con il progetto "Esploratorio", a partecipare ad un workshop in Austria all'interno del progetto Equal "Terra dei Guerrieri", il cui tema è stato "Cura e affidamento dei minori". 

Dal 2004, con il sostegno del Comune di Pescara e della provincia di Pescara, si aggiungono le attività scolastiche integrative, con laboratori creativi nelle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di Pescara, Rosciano e Cepagatti. Nello stesso anno debutta anche la manifestazione culturale "Vivi il tuo Spazio", che organizza animazioni culturali e laboratori creativi nelle piazze dei Comuni della provincia, coinvolgendo tutta la cittadinanza. Nell'agosto 2005 l'ASC grazie a un progetto apre il Centro Culturale Esploratorio presso l'ex scuola elementare di Villa Oliveti di Rosciano. L'impegno prosegue dal 2006 al 2009 con la partecipazione all'UNIBAM (Università dei Bambini) presso i locali dell'Università D'Annunzio di Pescara, ideando e realizzando laboratori creativi rivolti a bambini delle scuole elementari e medie. Dal 2009, grazie ai finanziamenti del CSV (Centro Servizi Volontariato) di Pescara, organizza corsi di formazione per insegnanti e volontari.

Immagine 1
Immagine 2


L'emergenza anche culturale successiva al terremoto dell'Aquila (2009) spinge l'Associazione a scendere in campo ancora più attivamente. Nell'estate 2009 ASC prende parte al progetto "BiblioBUS", promosso dal progetto nazionale "Nati per Leggere", dalle biblioteche abruzzesi e da una rete di associazioni di Pescara e provincia. Nel 2010, grazie al bando "Perequazione per la progettazione sociale" promosso dalla Regione Abruzzo e coordinato dal CSV di Pescara, l'ASC viene selezionata per la realizzazione del progetto "Liberi percorsi tra spazio, suoni e colori" presso il Centro Esploratorio; nello stesso anno, in collaborazione con l'équipe territoriale adozioni di Pescara, si sperimentano giornate creative con genitori e figli provenienti da diverse parti del mondo. 

L'organizzazione di progetti di durata annuale prosegue con la selezione nel bando "Progettazione sociale emergenza Abruzzo", che risulta nelle iniziative di "Percorsi tra Arte e Tradizione" (2011/2012) tra Brittoli, Montebello di Bertona, Cugnoli, Torre de' Passeri e Civitaquana, rivolto a bambini, adolescenti e anziani. Sempre nel 2012 l'Associazione partecipa al progetto europeo "Gioventù in azione" con "Gio&Co" e al progetto "Prendiamoci in Gioco" dell'associazione ANFASS di Pescara, con una giornata sperimentale di laboratori di animazione creativa per le famiglie.

Nel 2013 la selezione nel bando europeo "Programma Gioventù in Azione" (promosso dall'ANG - Agenzia Nazionale per i Giovani) porta alla realizzazione del progetto "Te.LE" nei comuni di Rosciano, Nocciano, Cugnoli, Civitaquana e Catignano. Il bando 2013 del CSV di Pescara risulta invece nel progetto "Creatività tra Integrazione e Gioco" (2014) presso il Centro Esploratorio, contemporaneo all'iniziativa delle "Botteghe Artistiche" e alla prima edizione del Campus Creativo Estivo, che da allora anima ogni singola estate dell'Associazione.

Dopo iniziative circoscritte all'ambito del Centro Esploratorio come "Giocare con l'Arte" (2015) e "ABILART - Abilità diverse per diverse abilità" (2016, bando CSV di Pescara) e una collaborazione con l'Istituto Omnicomprensivo di Alanno tramite il progetto "Happy Summer" (2017, riproposto nel 2019 e nel 2021 con la nuova denominazione "I like"), l'Associazione inaugura l'iniziativa della "Giornata alla ricerca degli antichi mestieri", sostenuta da Fondazione Pescarabruzzo e riproposta in tre edizioni (2017, 2018, 2019), affiancata anche da "Arte in Village" (2018presso l’Outlet di Città Sant’Angelo.

Dal 2019, l'ASC torna a dedicarsi anche ai progetti di più ampio respiro e con la vittoria del bando 2018 Terzo Settore realizza il progetto "Creatività e Integrazione: Crea.Art.Net." (2019-2020), che coinvolge ben cinque Comuni (Rosciano, Montebello di Bertona, Carpineto della Nora, Civitaquana, Brittoli) in addirittura tredici diverse tipologie di attività, dalle più tradizionali (arte visiva, teatro e lettura espressiva, musicoterapia) alle più originali (circo sociale, incontri di sostegno psicologico) o strettamente legate al patrimonio artistico tradizionale abruzzese (lavorazione con lo scalpello, ceramica, tessitura con tecniche tradizionali), per un totale di più di centocinquanta incontri. Il lockdown di marzo-maggio 2020 interrompe temporaneamente le attività, che riprendono in estate e accompagnano i partecipanti fino all'autunno successivo, offrendo loro lo svago, il senso di comunità e l'amore per l'arte che tanto erano mancati nei mesi precedenti. L'estate si chiude con l'iniziativa "Summer Freshness - Street Art", sostenuta da Fondazione Pescarabruzzo e dalla Cantina Marramiero: più di venti artisti donano colore ed energia al muro esterno del campo sportivo di Rosciano in una giornata di arte e divertimento.

Il nuovo inasprimento delle restrizioni dovute alla pandemia fa slittare il nuovo progetto "Arte e Tradizione - Gioventù in azione" alla fine della primavera del 2021, ma i laboratori creativi riscuotono comunque un grandissimo successo nei due Comuni coinvolti (Cugnoli e Montebello di Bertona), offrendo ancora una volta ciò che - a livello psicologico, personale ed espressivo - era purtroppo mancato in un inverno costellato di chiusure. L'edizione 2021 di "Vivi il tuo Spazio" inaugura l'attuale progetto in cui è impegnata l'Associazione, "A.R.T.S. - Arte Relazioni Territori Solidarietà", che coinvolgerà cinque paesi in una decina di laboratori e attività diverse.

Nel frattempo, il Centro Esploratorio continua a organizzare i laboratori espressivi, il cui scopo fondamentale è sviluppare la creatività e la fantasia dei partecipanti per rafforzare il loro percorso formativo, per accrescere le loro capacità di decodificare se stessi e il proprio contesto di vita, e per porre le basi di una partecipazione attiva alla vita socioculturale del proprio territorio.

il nostro Team

ASC si avvale di volontari e figure professionali come artisti, musicoterapeuti, educatori, pedagogisti, mediatori sociali e psicologi.

Stefania Silvidii

Stefania Silvidii

Innamorata della vita, sempre arricchita dalla sua grande passione per l'Arte!
Dopo la maturità artistica presso il Liceo “G. Misticoni” di Pescara, frequenta l’Accademia delle Belle Arti a Roma. Studia pianoforte e partecipa a seminari e corsi di grafo-analisi, pedagogia musicale e teatrale, lettura animata e psicologia. Ha partecipato a mostre e rassegne d’arte. Si interessa allo studio di metodologie progettuali per lo sviluppo della creatività. Ha lavorato per numerose scuole e, grazie al grande interesse per il mondo dell'Arte e dell'infanzia, nel 2003 a Rosciano (PE) costituisce l’Associazione ASC - Arte Suoni Colori, di cui è presidentessa volontaria. Si adopera come formatrice, coordinatrice di eventi e progetti artistici, operatrice e animatrice volontaria per l’infanzia presso il Centro Culturale Esploratorio (Villa Oliveti di Rosciano, PE). Nel 2010 ha ricevuto il premio "Volontariamente: chi dà una speranza ai bambini" dal CSV - Centro Servizi Volontariato.
Fiorella Paone

Fiorella Paone

Pedagogista e maestra specializzata in sostegno didattico, è attualmente assegnista di ricerca presso l'Università "G. d’Annunzio" di Chieti-Pescara. Lavora come formatrice in collaborazione con istituzioni d'istruzione ed educazione e con Festival letterari e teatrali in qualità di esperta sui temi dell'inclusione scolastica, del dialogo intergenerazionale, dell’educazione multi-modale e della didattica ludica. Si occupa, inoltre, di educazione e formazione in collaborazione con il Programma nazionale "Nati per Leggere" e con istituti scolastici, biblioteche e Associazioni nazionali. È autrice di una monografia e di numerosi articoli e saggi su riviste scientifiche ANVUR.
Rogerio Celestino

Rogerio Celestino

Artista, musicista e musicoterapeuta. Diplomato in musicoterapia di tradizione carnatica (Dipartimento Arti visive, DAMS di Padova; centro arte e performance di Pondicherry, India), studia MusicArTerapia nella globalità dei linguaggi con Stefania Guerra Lisi e Gino Stifani. In Portogallo insegna musica nelle scuole Amelia Rey Colaço, S. Giovanni Alvalade e Arte Maxima (Lisbona), poi partecipa come musico alla Biennale di teatro e psichiatria. Di nuovo in Italia, è impegnato nelle attività riabilitative dell’AUSL 16 di Padova con musicoterapia e canto di gruppo, e come educatore alla musica contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia; collabora anche con il conservatorio "Benedetti Michelangeli". Conduce uno dei primi laboratori di Art-Recycle, musica e ambiente; è ideatore insieme a Sara Tatoni del metodo educativo e didattico “Ritmi Globali”, nonché Presidente fondatore dell’Associazione “Clave de Sol”, che sviluppa progetti didattici musicali fin dalla prima infanzia. Collabora con l’associazione “Diversuguali” e svolge un laboratorio di riabilitazione psichiatrica tramite la Asl di Pescara.
Sara Tatoni

Sara Tatoni

Musicoterapeuta e artista, da sempre si occupa dello studio della sinergia tra le diverse discipline artistiche a fini terapeutici e riabilitativi. Durante la tesi studia insieme ai maestri Raul Oscar Benavidez e Laura Francia; con il loro sostegno ha la possibilità di fare un’analisi approfondita dell’aspetto terapeutico e archetipico del Tango argentino, somministrando test di natura musicoterapica a ballerini e musicisti. Studia il tamburo a cornice della tradizione del Sud Italia con Antonio Franciosa e successivamente inizia a frequentare corsi di danze popolari del Sud, integrando anche qui l’aspetto terapeutico e riabilitativo a cui sono legate fin dalle origini. Lavora come musicoterapeuta con ragazzi diversamente abili, con cui organizza spettacoli che integrano musica, danza, teatro e improvvisazione, e organizza corsi di musica per l’infanzia. Nel 2013 fonda l’associazione culturale "Clave de Sol" insieme a Rogerio Celestino: insieme danno vita al metodo educativo sperimentale "Ritmi Globali", che integra l’educazione outdoor ai differenti linguaggi dell’arte.
Valentina Floro

Valentina Floro

Un cammino di Esperienze, così definisce i propri passi nella realtà. Ha iniziato nel 2000 diplomandosi all’Istituto d’Arte di Pescara in Fotografia, Grafica d’Arte e Pubblicità. La curiosità l’ha spinta a proseguire gli studi all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, poi il progetto Erasmus l’ha portata in Francia a conoscere il teatro dell’oggetto e le marionette. Nel 2007 la passione nata per il Circo e per l’espressività corporea e gestuale l’hanno spinta a frequentare la scuola di Arti di Strada “A Testa in Giù” con indirizzo nel sociale, e poi i corsi con “Il Circo della Luna”. Da qui ha girato l'Europa per ampliare la propria formazione: Clown, Danza, Trapezio, Trampoli e Oggetti. Ha lavorato tanto come artista, creando la compagnia “Circo TiC – La Tenda in Circolo” insieme a Cristiano Coia, che da un decennio studia e ricerca le radici e le potenzialità dei Trampoli. Nel 2018 ha sentito il bisogno di ampliare le proprie conoscenze con la formazione nel Circo Sociale, scoprendone il potenziale nella crescita dell’individuo e le caratteristiche di potentissimo strumento di cambiamento nella nostra società.
Cristiano Coia

Cristiano Coia

Attore, artista, artigiano, sacerdote di circo contemporaneo. Studia teatro fisico e comico, danza, acrobatica e musica nel progetto triennale “A Testa in Giù” della compagnia “Il Draghetto”. Subito si appassiona alle arti circensi e lavora assiduamente sul trapezio aereo, superando limiti e paure in costante dissonanza con la forza di gravità. Lo stimolo alle nuove sfide lo accompagna nell’incontro con il funambolismo, durante il quale arricchisce le proprie esperienze di introiezione a contatto con il vuoto e di conoscenza del corpo nello spazio. In continua metamorfosi lascia fiorire lo strumento che prima di tutti gli altri lo aveva rapito e avvicinato all’universo artistico: i trampoli. Il cambio di prospettiva trasforma naturalmente spirito e corpo donando nuova consapevolezza e alimentando la passione che arde vivida e incandescente ormai da oltre un decennio. La ricerca e lo studio portano incessantemente nuova linfa vitale al percorso artistico, mentre l’incontro con i grandi maestri favorisce scambi, connessioni, conoscenza. È cofondatore della compagnia “Circo TiC – La Tenda in Circolo” insieme a Valentina Floro.

Francesco Salvatore

Francesco Salvatore

Si definisce fuori dalle righe, anzi, direttamente al di fuori della pagina. Laureato in Lettere Classiche all’Università “Gabriele D’Annunzio” di Chieti-Pescara nel 2019 e poi in Filologia, Letteratura e Tradizione Classica presso l’Università di Bologna nel 2021, frequenta il Master “Professione Editoria” dell’Università Cattolica di Milano. Amante della cultura in tutte le sue forme e appassionato di arte e tradizioni popolari, ha collaborato come autore con la Galleria d’Arte indipendente “Nero - La Factory” di Pescara ed è collaboratore esterno dell’agenzia letteraria “Otago” di Bologna. Insieme ad altri ragazzi è fondatore dell’Associazione Culturale AngoloGiro, impegnata nell’organizzazione di eventi culturali sul terri­torio e per la quale cura un sito web con pubblicazioni settimanali.
Serena Marcolongo

Serena Marcolongo

Appassionata di linguaggi artistici, intraprende la sua formazione nell'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e continua gli studi presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna. Durante l'esperienza accademica matura l'interesse per la pittura materica e sperimenta nuove tecniche artistiche con materiali come l'argilla, il gesso e, ultima per ordine cronologico, la resina epossidica, che sarà la materia predominante nei suoi lavori insieme al legno. Il suo intento è quello di valorizzare l'artigianato e integrarlo con le nuove tecnologie in un incontro sinergico tra passato e presente.